Dai Saharawi all’Himalaya con un Augurio (e DESIDERIO!) di Libertà e Pace

Alla vigilia del nuovo anno "2012" si rinnova l'AUGURIO (e l'intensità del DESIDERIO). Anche e soprattutto per le lotte e le sofferenze di tutti i giorni... Allora era la fine anno 1999... Il nuovo millennio bussava... Dal TG Rai della Toscana un servizio "incrociato" con "Uno Mattina" di RAI 1, sfiorando RAI-Isoradio Il ciclo-nauta Marco Banchelli porta un po' della vicenda del Popolo Saharawi in Himalaya, affiancandola a quella del Popolo Tibetano... Il Nepal, con la sacra piramide del Machhapuchhre, la Chiesa di Patan con Padre Sharma e Sister Deepa, la stanza della "piccola ex-dea vivente Rasmila e la splendida Bhaktapur, fanno come da cornice al servizio ed al susseguirsi di ricordi ed emozioni. E le "voci": il lancio di Walter Daviddi per Frida Zampella fino alla cara Paola Saluzzi... ed il SOGNO del PONTE dell'AMICIZIA che sembra continuare anche con le note di "Desiderio di Pace" che mai come adesso ognuno dovrebbe fare proprie... almeno provarci... almeno un po'... E c'è chi ancora pensa che sia sempre solamente un "caso"...